Pagina 1 di 35 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 348

Discussione: Cubovision modding

  1. #1
    Data Registrazione
    Apr 11
    Messaggi
    548

    Predefinito Cubovision modding

    Cubovision modding

    Salve, vi voglio parlare di questo giocattolo di casa telecom. Forse qualcuno di voi avrà già sentito parlare di questo strano oggetto multimedia, ma voglio ugualmente provare ad incuriosire gli esperti di linux perchè è proprio su quel so che impernio tutta la faccenda.

    Non ho scoperto l'acqua calda, alcune cose che vi dirò sono già state scritte, con questo non starò qui ad elencare tutte le fonti, ma se googlate un po', nonostante sia un prodotto poco diffuso troverete informazioni qua e là sulla sua architettura e su qualche modifica tentata in varie direzioni per adattarlo ad un nuovo so.

    Cominciamo con il sapere cosa contiene
    processore Intel Atom CE 4150 da 1.2 GHz, un hard disk da 250 GB e una ram di tipo DDR3 da 1 GB, mentre per quanto riguarda la connettività offre il Wi-Fi 802.11 b/g/n, il bluetooth, le porte HDMI dtt lan e usb, lo slot per schede microSD e un ricevitore integrato ad infrarossi per il telecomancdo.

    Esistono alcune versioni, cmq quella in mio possesso è questa



    A prescindere dalle funzioni native di questo oggetto (vendere contenuti ondemand) abbiamo fra le mani in un box a forma di cubo, un pc completo di doppio tuner dtt.
    Non abbiamo un lettore cd/dvd, ma con un box esterno in usb è possibile accedervi lo stesso.
    Quello che lo differenzia rispetto un comune pc è il bios, il lancio del so viene effettuato da un redboot presente nel firmware, ed esegue anche il ripristino in automatico dalla lan, qualora non trovi il so da lanciare.
    Qui in rete si dice un po' di tutto, ma a conti fatti non è così difficile da capire come è organizzato. Non è legato alla dimensione dell'hard disk, se non trova il suo vmlinuz da caricare, formatta tutto in nuove partizioni e le assegna con questa questa logica (il mio disco per le prove è un 40Gb)
    ma la stessa logica avviene con 250 o 500GB

    Disk /dev/sdb: 40.0 GB, 40007760896 bytes
    255 heads, 63 sectors/track, 4863 cylinders
    Units = cylinders of 16065 * 512 = 8225280 bytes

    Device Boot Start End Blocks Id System
    /dev/sdb1 * 1 62 497983+ 83 Linux
    /dev/sdb2 63 1308 10008495 83 Linux
    /dev/sdb3 1309 1558 2008125 82 Linux swap
    /dev/sdb4 1559 4864 26555444 5 Extended
    /dev/sdb5 1559 4049 20008926 83 Linux
    /dev/sdb6 4050 4864 6546455 83 Linux

    sdb1 è il boot e contiene il vmlinuz, verrà poi unita al fs principale dove la vedremo come cartella /boot
    sdb2 è la root del fs e contiene il so linux
    sdb6 è la home del so e una volta avviato la si vedrà direttamente come /home dal fs
    sdb3 è la swap
    sdb4 extended e contiene la sdb5 e sdb6
    sdb5 è la partizione chiamiamola temporanea, dove immagazzina il so base in caso di “avaria”
    quindi mettiamo il caso che smontiamo il nostro cubovision, togliamo l'hard disk e ne mettiamo uno vuoto per fare delle prove, accendiamo con la lan collegata, e dopo qualche istante il redboot mette l'avviso non spegnere preparazione e download in corso.
    Cos'è successo?
    Ha formattatato tutto l'hard disk in proporzioni più o meno come sopra, poi scarica una copia del so in sdb5 (base_image), dopo aver scaricato, estrae dall'immagine i vari file andandoli a mettere nelle varie partizioni come sopra, infine riavvia.
    Saltando la registrazione sarete di nuovo con il cubo operativo sul nuovo hard disk.

    Ma tutta sta fatica per cosa vi direte, semplice se quello che fa normalmente così come l'ha creato mamma telecom non vi piace, ora avrete un hard disk su cui smanettare per fare modifiche.

    Un consiglio, visto che la procedura è facile ma non comodissima, fate ora un backup di quel disco, e vi proteggerete da sbagli futuri.
    Staccate l'hard disk mettetelo in un box usb, e con il vostro pc siete pronti per diventare perfetti smanettoni linux.

    Un esempio pratico di come trasformare il cubovision in pc da tavolo, con tanto di tastiera e mouse.

    Con questo voglio fare un tentativo per aiutare chi ci vuole provare, vi metto in condivisione il rootfs.gz della partizione principale. /dev/sdb2 nel caso sopra
    In poche parole quella che contiene queste cartelle
    Bin , boot , cache , dev , etc , home , lib , list.txt , lost+found , media , mnt , opt , proc , PVR , root , sbin , srv , sys , tmp , usr , var
    Allora premesso che non garantisco nulla, ma finora per me ha funzionato, il rootfs.gz altro non è che tutto il contenuto della partizione del sistema operativo.
    Dentro lo trovate già pronto e sbloccato, inoltre è abbellito con metacity compilato dai sorgenti, e come browser ho messo un firefox e un leggerissimo slimboat mentre come filesharing utorrent, ma anche se basta già a funzionare come pc dopo fate quello che volete.
    Se le cose vanno per il verso giusto come da me, vi troverete in un colpo solo a poter lavorare direttamente sul cubovision senza il supporto di pc esterni.
    Tutte le operazioni inutile dirlo si fanno solo con un so gnu/linux, quindi se non siete pratici i problemi possono diventare grandi.
    Vediamo cosa dovete fare
    Smontate prima di tutto l’hard disk dal vostro cubovision, collegatelo con un’interfaccia usb al vostro pc
    cercate e montate la partizione che vi appena indicato sopra
    entrate in quella partizione con diritti di root e cancellate tutto, compreso i file nascosti, mi raccomando non formattate per far prima, deve rimanere intatto la traccia mbr.
    Scaricate il rootfs.gz che messo in condivisione da qui
    http://www.freefilehosting.net/rootfs_1

    Fatto questo copiate il rootfs.gz scaricato nella vostra partizione appena vuotata
    aprite un terminale e spacchettate con questi comandi
    lzma d rootfs.gz -so | cpio -id
    rimuovete il file compresso con
    rm rootfs.gz
    chiudete tutto e spegnete il pc, poi rimontate l’hard disk sul cubovision, collegate tastiera e mouse usb poi avviate il cubovision e incrociate le dita……
    Sperando di avervi fatto cosa gradita, buona divertimento.




    ================================================== ==========================
    Aggiungo qui i link alle pagine che contengono altre versioni di cui è possibile l'installazione

    Versione cubolinux
    http://forum.spreatech.it/showthread...438#post291438

    Versione xbmc
    http://forum.spreatech.it/showthread...685#post290685

    Solo aggiornamento xbmc
    http://forum.spreatech.it/showthread...126#post291126

    Raccolta migliori plugin per xbmc (cortesemente segnalati da jack90)
    http://forum.spreatech.it/showthread...901#post290901
    Ultima modifica di gibor; 23-01-14 alle 19:11
    Gibor
    Criticism of Google
    NoScript is your friend when Google isn't your friend!

  2. #2
    Data Registrazione
    Apr 11
    Messaggi
    548

    Predefinito

    Un aggiornamento sugli sviluppi solitari di questo esperimento
    Visto quanto è blasonato xbmc in rete, ho perso un po' di tempo per compilarlo sul cubetto, per fortuna la cosa ha avuto esito positivo, anche se come prevedevo i limiti si fanno sentire.
    Allego uno screenshot della schermata info, potete notare nonostante non vi sia nulla in esecuzione quanto la cpu sia indaffarata.



    Personalmente non ho apprezzato questo xbmc, rispetto i gusti altrui e i commenti li lascio fuori, ma per l'uso che ne intendo fare di questo cubo non è adatto.

    Visto che son servite tante ore per ottenerlo (preparazione a parte, solo la compilazione richiede un tempo di elaborazione di 5h) provo a condividere la fatica, nella speranza che possa essere apprezzato da altri.
    Anticipo fin d'ora alcune limitazione riscontrate.
    L'installazione è di tipo standalone, e la procedura è la stessa sopraindicata per la rootfs.gz, solo che questa volta si chiama xbmcrootfs.gz, sostituite quindi il nome e tutto il resto rimane identico al post precedente.

    La versione è la 12.2 frodo e il file lo potete scaricare da qui
    http://www.freefilehosting.net/xbmcrootfs
    (230,5Mb checksum 0a95c79641ffa8d1556dda956952b02f )


    Tutte le prove le ho fatte con cavo hdmi, l'audio passa assieme al video, se fate prove con le uscite analogiche non ho idea se possa o no funzionare.
    Una volta che avete preparato l'hard disk, rimontatelo e quando lo avviate si presenterà direttamente xbmc, all'uscita vi si spegnerà il cubo e basta.
    Non possiedo il telecomando del cubo quindi non so se i tasti saranno attivi, io purtroppo devo utilizzarlo con mouse e tastiera.
    Non è possibile per ora avere nessuna altra interazione con la vecchia interfaccia, chi ci vuole provare a rendere intercambiabile le due cose ben venga, dovrebbe essere più che fattibile visto che la base è l'originale, ma di fondo però serve trovare il modo di lanciarli dall'interno di ciascuna interfaccia.

    La riproduzione se si rimane con le impostazioni SD è fluida, se si passa in 720 o HD su youtube si va al rallenty. Diverso è se la fonte in locale, ma siamo sempre tirati al limite, basta un piccolo processo che si avvia, come un aggiornamento degli addon che manda in crisi tutto.
    Il supporto per dvd è attivo, basta un vecchio lettore in usb che vi si accede né più né meno come hard disk esterni e chiavette usb (esegue l'automount).
    Nessun supporto attivato invece per il tuner interno dtt, anche qui dovrebbe essere fattibile ma non ci ho ancora provato.

    A proposito appena avviato per qualche minuto si ha un fiume di aggiornamenti in corso, prima di fare prove attendete dalla pagina info che la cpu scenda dal 100%.

    Che altro dire... buon divertimento.
    Gibor
    Criticism of Google
    NoScript is your friend when Google isn't your friend!

  3. #3

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gibor Visualizza Messaggio
    Un aggiornamento sugli sviluppi solitari di questo esperimento
    Visto quanto è blasonato xbmc in rete, ho perso un po' di tempo per compilarlo sul cubetto, per fortuna la cosa ha avuto esito positivo, anche se come prevedevo i limiti si fanno sentire.
    Allego uno screenshot della schermata info, potete notare nonostante non vi sia nulla in esecuzione quanto la cpu sia indaffarata.



    Personalmente non ho apprezzato questo xbmc, rispetto i gusti altrui e i commenti li lascio fuori, ma per l'uso che ne intendo fare di questo cubo non è adatto.

    Visto che son servite tante ore per ottenerlo (preparazione a parte, solo la compilazione richiede un tempo di elaborazione di 5h) provo a condividere la fatica, nella speranza che possa essere apprezzato da altri.
    Anticipo fin d'ora alcune limitazione riscontrate.
    L'installazione è di tipo standalone, e la procedura è la stessa sopraindicata per la rootfs.gz, solo che questa volta si chiama xbmcrootfs.gz, sostituite quindi il nome e tutto il resto rimane identico al post precedente.

    La versione è la 12.2 frodo e il file lo potete scaricare da qui
    http://www.freefilehosting.net/xbmcrootfs
    (230,5Mb checksum 0a95c79641ffa8d1556dda956952b02f )


    Tutte le prove le ho fatte con cavo hdmi, l'audio passa assieme al video, se fate prove con le uscite analogiche non ho idea se possa o no funzionare.
    Una volta che avete preparato l'hard disk, rimontatelo e quando lo avviate si presenterà direttamente xbmc, all'uscita vi si spegnerà il cubo e basta.
    Non possiedo il telecomando del cubo quindi non so se i tasti saranno attivi, io purtroppo devo utilizzarlo con mouse e tastiera.
    Non è possibile per ora avere nessuna altra interazione con la vecchia interfaccia, chi ci vuole provare a rendere intercambiabile le due cose ben venga, dovrebbe essere più che fattibile visto che la base è l'originale, ma di fondo però serve trovare il modo di lanciarli dall'interno di ciascuna interfaccia.

    La riproduzione se si rimane con le impostazioni SD è fluida, se si passa in 720 o HD su youtube si va al rallenty. Diverso è se la fonte in locale, ma siamo sempre tirati al limite, basta un piccolo processo che si avvia, come un aggiornamento degli addon che manda in crisi tutto.
    Il supporto per dvd è attivo, basta un vecchio lettore in usb che vi si accede né più né meno come hard disk esterni e chiavette usb (esegue l'automount).
    Nessun supporto attivato invece per il tuner interno dtt, anche qui dovrebbe essere fattibile ma non ci ho ancora provato.

    A proposito appena avviato per qualche minuto si ha un fiume di aggiornamenti in corso, prima di fare prove attendete dalla pagina info che la cpu scenda dal 100%.

    Che altro dire... buon divertimento.
    ciao e grazie per il lavoro che hai svolto io ha qualche settimana che esco pazzo ma non ero arrivato al tuo punto funzionale

    l uscita analogica funziona come anche il telecomando,non funziona l automount sul usb.

    per la parte video avevo pensato di implementare madeo-uplayer in xbmc perche se ho capito bene dovrebbe funzionare meglio su ce4150

    potresti darmi qualche info su come fare

  4. #4
    Data Registrazione
    Apr 11
    Messaggi
    548

    Predefinito

    Ciao mrtony2010, benvenuto nel forum.
    Mi fa piacere trovare qualcuno che ha apprezzato il lavoro che ho fatto, credimi anch'io ci ho messo parecchi giorni nel preparare le dipendenze di xbmc (che non sono poche).
    Avevo anche visto girovagando in rete il tuo lavoro che avevi pubblicato su un altro forum, ma purtroppo avevo notato che avevi commesso un'errore nel credere che la sola partizione di linux potesse lavorare autonomamente, e senza prendere le precauzioni necessarie non partiva.
    Di solito quel cubetto al lancio vuole trovare una home di meego sull'altra partizione, quella dove risiede l'originale telecom, senza di quella si pianta al boot, e l'unico che ho trovato di rendere libera l'installazione linux dal resto, é quella di cambiare in /etc/sysconfig/desktop l'utente di autologin da meego a root.

    Tornando al tuo test della mia versione, e in particolare sull'automount ti dirò sul mio funziona regolarmente con tanto di avviso da xbmc, però c'è anche però, un particolare difetto da dire: nel mio le prese usb soffrono di qualche conflitto, tant'è che solo la laterale permette con un hub tastiera e mouse, mentre la posteriore permette chiavette e hardisk ma con un difetto. Se è attivo il wireless si disconnette in continuazione, qui su xbmc non si vede il conflitto perché funziona in ethernet, ma se vai nel log troverai un lunghissimo elenco al riguardo in /var/log/messages e per la precisione alle voci
    ===>rt_ioctl_giwscan. 2(2) BSS returned, data->length = xxx
    dov'è il problema non lo so, ma di certo non è normale, ma visto che il mio apparecchio è un recupero, potrebbe essere guasto.
    Con questo considera quello che ti ho detto e magari fai una verifica anche nel tuo.

    per la parte video avevo pensato di implementare madeo-uplayer in xbmc perche se ho capito bene dovrebbe funzionare meglio su ce4150

    potresti darmi qualche info su come fare
    Ora xbmc l'ho messo in disparte, sul cubo stò provando ad adattare un'altra installazione linux, magari chissà che non lo svegli.
    Quella macchinetta è piantata, da qualche parte c'è un'intoppo, se vedi nelle info troverai che rileva batteria sconosciuta ecc. in genere i kernel in queste situazioni abbassano il clock o l'fsb e anche se qui non sembra, si nota però che la gestione dei sensori temperatura e ventole non và e la cosa mi puzza di bug.

    Per tutto il resto posso solo dire che la strada che ho seguito io è quella di linux from scrath, creati i sorgenti e poi puoi compilare quello che vuoi.
    I miei non li posso condividere sostanzialmente per due motivi: primo sono quasi 10Gb e upparli con alice 7Mb ci vorrebbe un'eternità, secondo non saprei nemmeno su quale server ospitarli, un volume così da condividere free, escluso i torrent, non ne conosco.
    Gibor
    Criticism of Google
    NoScript is your friend when Google isn't your friend!

  5. #5

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gibor Visualizza Messaggio
    Ciao mrtony2010, benvenuto nel forum.
    Mi fa piacere trovare qualcuno che ha apprezzato il lavoro che ho fatto, credimi anch'io ci ho messo parecchi giorni nel preparare le dipendenze di xbmc (che non sono poche).
    Avevo anche visto girovagando in rete il tuo lavoro che avevi pubblicato su un altro forum, ma purtroppo avevo notato che avevi commesso un'errore nel credere che la sola partizione di linux potesse lavorare autonomamente, e senza prendere le precauzioni necessarie non partiva.
    Di solito quel cubetto al lancio vuole trovare una home di meego sull'altra partizione, quella dove risiede l'originale telecom, senza di quella si pianta al boot, e l'unico che ho trovato di rendere libera l'installazione linux dal resto, é quella di cambiare in /etc/sysconfig/desktop l'utente di autologin da meego a root.

    Tornando al tuo test della mia versione, e in particolare sull'automount ti dirò sul mio funziona regolarmente con tanto di avviso da xbmc, però c'è anche però, un particolare difetto da dire: nel mio le prese usb soffrono di qualche conflitto, tant'è che solo la laterale permette con un hub tastiera e mouse, mentre la posteriore permette chiavette e hardisk ma con un difetto. Se è attivo il wireless si disconnette in continuazione, qui su xbmc non si vede il conflitto perché funziona in ethernet, ma se vai nel log troverai un lunghissimo elenco al riguardo in /var/log/messages e per la precisione alle voci

    ===>rt_ioctl_giwscan. 2(2) BSS returned, data->length = xxx
    dov'è il problema non lo so, ma di certo non è normale, ma visto che il mio apparecchio è un recupero, potrebbe essere guasto.
    Con questo considera quello che ti ho detto e magari fai una verifica anche nel tuo.



    Ora xbmc l'ho messo in disparte, sul cubo stò provando ad adattare un'altra installazione linux, magari chissà che non lo svegli.
    Quella macchinetta è piantata, da qualche parte c'è un'intoppo, se vedi nelle info troverai che rileva batteria sconosciuta ecc. in genere i kernel in queste situazioni abbassano il clock o l'fsb e anche se qui non sembra, si nota però che la gestione dei sensori temperatura e ventole non và e la cosa mi puzza di bug.
    Ma
    Per tutto il resto posso solo dire che la strada che ho seguito io è quella di linux from scrath, creati i sorgenti e poi puoi compilare quello che vuoi.
    I miei non li posso condividere sostanzialmente per due motivi: primo sono quasi 10Gb e upparli con alice 7Mb ci vorrebbe un'eternità, secondo non saprei nemmeno su quale server ospitarli, un volume così da condividere free, escluso i torrent, non ne conosco.
    Ti ringrazio per le info, provero.a vedere se riesco a migliorare un po qualcosa, oggi ho mappato un bel po di tasti del telecomando e provato a inserire come player estern madeo

  6. #6

    Predefinito

    ciao gibor,inanzitutto ti devo fare i complimenti per avere fatto un grande e ottimo lavoro
    visto che ho anche io il cubovision2 utlimo modello in cantina,avevo pensato a mettere xbmc,visto che offre le molteplici funzionalità
    ho scaricato il file da qui

    La versione è la 12.2 frodo e il file lo potete scaricare da qui
    http://www.freefilehosting.net/xbmcrootfs
    (230,5Mb checksum 0a95c79641ffa8d1556dda956952b02f )

    una volta scaricato sul desktop di pc ubuntu,avendo già svuotato la partizione da 10 giga
    provo a inserire il file xbmcrootfs compresso nella stessa
    uso questi comandi ma non va
    aprite un terminale e spacchettate con questi comandi
    lzma d rootfs.gz -so | cpio -id
    rimuovete il file compresso con
    rm rootfs.gz

    la cosa strana funziona solo il 2 comando,ma non il primo...........

    se ci riesco a istallare xbmc,mi vorrei dedicare a far funzionare il dtt interno o tramite chiavetta esterna con sky digital key
    a risultati ottenuti,posta la guida qui

    grazie
    Ultima modifica di JACK_90; 24-11-13 alle 17:31

  7. #7
    Data Registrazione
    Apr 11
    Messaggi
    548

    Predefinito

    Ciao JACK_90 e un benvenuto nel forum anche a te.

    Se ho capito bene il tuo problema è perché ti è sfuggito un particolare che ho scritto

    questa volta si chiama xbmcrootfs.gz, sostituite quindi il nome e tutto il resto rimane identico al post precedente
    le righe di comando diventano quindi

    lzma d xbmcrootfs.gz -so | cpio -id
    e
    rm xbmcrootfs.gz

    La prima estrae il f.s. compresso, ed è indispensabile per lanciarlo sul cubo.
    Mentre la seconda per liberare spazio banalmente rimuove il file compresso.

    Invece la copia del file scaricato nella partizione deve essere già stata fatta, i due comandi eseguono l'operazione dall'interno di quella partizione, ed è sottointeso che lo trovino già lì.
    Ultima modifica di gibor; 24-11-13 alle 18:15
    Gibor
    Criticism of Google
    NoScript is your friend when Google isn't your friend!

  8. #8

    Predefinito


    image hosting

    ho provato cosi:

    sudo su
    cd /media
    ls
    cd nome disco
    lzma d xbmcrootfs.gz -so | cpio -id

    mi da errore..........
    forse è sbagliato il comando?
    oppure ho sbagliato io ?



    il cubo che sistema operativo ha? linux oppure os centos?
    perchè se riesco ad istallare xbmc,vorrei passare a far funzionare il dtt,volevo sapere per cercare il materiale...........

    grazie
    Ultima modifica di JACK_90; 24-11-13 alle 21:59

  9. #9
    Data Registrazione
    Apr 11
    Messaggi
    548

    Predefinito

    Vedo che ti dà un'errore su lzma
    invalid options -s
    il comando dovrebbe essere invece -so e nel tuo schermo ritorna a capo proprio lì.
    Potrebbe essere un errore di copia incolla che raccoglie un <cr>
    o più probabile che sia incompatibile con la mia versione di lzma, prova ad estrarre con il tasto dx estrai qui oppure con il suo gestore di archivi.

    Io non uso ubuntu e non ti so dire di più su come estrarre.

    Qui c'è una live su base slitaz ed è compatibile come lzma, mettila su chiavetta con unetbootin e se non nascono altri problemi da lì riesci ad estrarre.

    Mentre per l'altra domanda non aspettarti assolutamente vita facile, la base è meego, mentre tutto il resto è ricavato da linux from scrath (compilato)
    Gibor
    Criticism of Google
    NoScript is your friend when Google isn't your friend!

  10. #10

    Predefinito

    ho provato con una live su base slitaz,mi da sempre errore



    upload

    comunque la live slitaz,molto bella e potente....


    altra prova,sono entrato nella partizione da 10 giga,ho fatto estrai qui,mi dice cosi:

    An error occurred while loading the archive.
    gzip: /media/b69a62d8-6ac2-47e2-ab1d-131ce28ec899/xbmcrootfs.gz: not in gzip format

    ho provato ad istallare 7-zip in "ubuntu software center,"nada.......

    come posso risolvere?
    manca qualche programma oppure qualche permesso?


    appena hai un po di tempo puoi postare il file xbmcrootfs con questo formato? xbmcrootfs.tar.lzma
    ecco il comando valido già testato:

    tar xovf nomeFile.tar.lzma

    in molti hanno questi problemi che non riescono a decomprimere.......

    grazie
    Ultima modifica di JACK_90; 24-11-13 alle 23:38


Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •